Google “bussa” alla telefonia mobile

Il famoso motore di ricerca (e non solo) ha reso ufficiale la propria candidatura all’asta negli Stati Uniti per ottenere l’assegnazione della frequenza per una rete di telefonia mobile da 700 Mhz.

L’asta, che è in programma per il 24 gennaio, riguarda le frequenze di quelle televisioni che passeranno dall’analogico al digitale nei prossimi mesi, e rappresenta per molti la possibilità concreta di entrare nel mondo della telefonia mobile.

Di certo, avere in concessione quei fatidici 22 MHz per cui Google potrebbe tirar fuori 4,6 miliardi di dollari, faciliterebbe di molto le cose ai consumatori “che avranno il diritto di scaricare qualsiasi applicazione vogliano sui propri dispositivi mobili, e il diritto di usare qualsiasi dispositivo vogliano sulla rete”.

Ma le faciliterebbe anche a Google, che è costantemente impegnato a conquistare nuove opportunità di business e nuovi mercati della connettività con e senza fili, visto poi l’interesse di Google per i servizi di connettività WiFi, a cominciare dalla rete gratuita costruita nella città natale della società: Mountain View, in California.

Fonte: tiempolibresite.com

Questa voce è stata pubblicata in news. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...