Evitare problemi di deframmentazione

Se utilizzate spesso l’utility di deframmentazione disco di Windows per mettere un po’ d’ordine nell’hard disk, potrebbe capitarvi di visualizzare un messaggio che vi avvisa del fatto che il sistema non è riuscito a deframmentare alcuni file LOG archiviati in cartelle simili a questa:

\System Volume Information\_restore{27BF4ACF-793C-447F-4787FFF93371)}\RP16

in cui la serie di numeri e lettere cambia di volta in volta.

Le cartelle segnalate sono quelle in cui vengono archiviati i punti di ripristino da utilizzare con l’utility “Ripristino di Configurazione di Sistema” avviabile dal menù “Start / Programmi / Accessori / Utilità di sistema“.

Poichè sono protette dalla scrittura e, di default, solo il sistema operativo può accedervi, solo pochi software specifici riescono a deframmentarle. Tra questi, c’è Diskeeper.

La cosa migliore da fare, è tenere sempre sotto controllo le dimensionidei punti di ripristino, così da evitare sprechi e ritrovarsi con grandi porzioni di hard disk difficili da deframmentare.

Dalla schermata “Ripristino di Configurazione del Sistema” cliccate su “Impostazioni Ripristino di Configurazione di Sistema“.

Ricordatevi che è necessario creare punti di ripristino solo per gli hard disk di sistema e non per quelli contenenti dati di backup come musica, film ecc.

Il ripristino, infatti, recupera solo le impostazioni di sistema, non i file.

Selezionate allora gli hard disk da non monitorare, cliccate su “Impostazioni” e poi su “Disattiva Ripristino di Configurazione di Sistema” su questa unità.

Potete anche ridurre la quantità massima di disco occupabile sull’hard disk dal ripristino di sistema: selezionate il disco, cliccate su “Impostazioni” e calibrate la barra “Spazio su disco da utilizzare” secondo le vostre necessità.

Di tanto in tanto potete anche fare pulizia dei punti di ripristino creati, conservando solo l’ultimo in ordine di tempo.

Da “Risorse del computer“, cliccate con il tasto destro del mouse sull’unità da pulire e selezionate la voce “Proprietà/Pulitura disco” dal menù che appare.

Al termine dell’analisi cliccate su “Esegui pulitura” nella sezione “Ripristino di Configurazione di Sistema“.

fonte: manuali.net

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...