Ricerche in musica per Yahoo

Prosegue senza sosta l’opera di implementazione dei servizi del motore di ricerca Yahoo. Impegnato in un ridisegno completo della sua home page, il celebre servizio per compiere le proprie ricerche online ha integrato una nuova interessante funzione nella pagina dei risultati. L’obiettivo è quello di rendere ancor più interattiva e completa l’esperienza dell’utente impegnato nella ricerca dei contenuti online desiderati.

Grazie a un accordo stipulato con Rhapsody, ora Yahoo offre ai propri utenti statunitensi la possibilità di ascoltare integralmente una selezione dei brani dell’artista musicale che hanno ricercato. Tra i risultati della query compare, infatti, una nuova sezione con la fotografia dell’artista, alcuni link ai testi delle sue canzoni, una serie di rimandi ai suoi videoclip e una lista dei suoi brani più celebri, resi disponibili in versione integrale grazie allo streaming offerto da Rhapsody. Cliccando sul tasto “play” affianco a una delle canzoni compare un player nella pagina dei risultati della ricerca e dopo pochi istanti inizia la riproduzione della musica.

Naturalmente, il riproduttore multimediale integrato nella pagina di Yahoo offre la possibilità agli utenti di accedere allo store di Rhapsody e di procedere all’acquisto della canzone in ascolto. Al momento, il servizio è già disponibile per circa 10.000 artisti, ma il motore di ricerca di Sunnyvale conta di raggiungere quota 100.000 già entro la fine del mese, compatibilmente ai tempi tecnici necessari per l’indicizzazione di tutti i brani e dei loro performer. «Si tratta di una differenza sostanziale tra Yahoo e gli altri motori di ricerca concorrenti» ha fieramente dichiarato Jimmy Pitaro, tra i principali responsabili dell’area intrattenimento di Yahoo.

Ogni utente avrà la possibilità di ascoltare 25 brani completi in streaming al mese attraverso la pagina di ricerca di Yahoo; superata tale soglia, sarà necessario sottoscrivere un abbonamento a Rhapsody di circa 13 dollari per ascoltare altre canzoni in streaming. I brani risultanti dalle ricerche su Yahoo potranno comunque essere ascoltati gratuitamente attraverso la canonica anteprima di 30 secondi, un tempo sufficiente per decidere se procedere poi all’acquisto del file musicale o meno.

Yahoo sembra puntare molto sulla nuova funzionalità creata in collaborazione con Rhapsody. Come unico soggetto nel settore delle ricerche ad offrire per il momento il servizio, il motore di ricerca di Sunnyvale potrebbe attirare l’attenzione di un maggior numero di utenti, nonostante l’agguerrita concorrenza nell’affollato comparto della musica digitale online.

Fonte: webnews.it

Questa voce è stata pubblicata in news. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...