OpenOffice 3.0 è realtà

Il download dell’installer risulta attivo ormai da tutto il weekend, ma l’annuncio ufficiale della release in lingua italiana è arrivato solo in queste ore. Ed i risultati sembrano subito dipingere il quadro di un successo che si consolida: «L’Associazione PLIO annuncia OpenOffice.org 3.0, la terza “major release” della suite di produttività open source che in pochi anni è divenuta un temibile concorrente per Microsoft sul mercato italiano, come dimostra la crescita dei download e delle installazioni negli ultimi anni. Quasi a celebrare l’avvenimento, oggi viene doppiato il risultato del 2007 con il superamento dei 3.580.000 download dall’inizio del 2008, ovvero uno ogni 7 secondi».


Oltre ad una grafica completamente rinnovata rispetto al passato, OpenOffice 3.0 sembra davvero voler cambiare marcia per proporre la suite non soltanto come una scelta alternativa, ma come una opzione reale per la produttività tanto nel privato quanto nella realtà business. Spiega il comunicato ufficiale diramato: «OpenOffice.org 3.0 è molto più di una semplice applicazione di produttività. Con questa nuova versione, i componenti di base – il word processor, il foglio elettronico, il modulo per le presentazioni, quelli per la grafica business, le formule e la gestione dei database – vengono integrati con le funzionalità delle estensioni, che in alcuni casi offrono novità assolute per il mercato dell’office automation. OpenOffice.org ha scelto un approccio architetturale estremamente modulare, che consente a chiunque di aggiungere nuovi servizi e funzionali».

In questa direzione una novità su tutte si fa largo: per la prima volta OpenOffice.org giunge in versione nativa anche all’utenza Mac OS X. Il download è possibile in tre differenti installer, in base alla versione prescelta:

Versione Windows (128 Mb)
Versione Mac OS X (168 Mb)
Versione Linux DEB (146 Mb)

In queste prime ore l’accesso al sito ufficiale OpenOffice.org appare problematico, con tutta probabilità a causa dell’intenso traffico sui server del progetto. I vari installer stanno comunque per essere caricati su download.html.it al fianco del primo .exe per piattaforma Windows (subito disponibile in lingua inglese).

fONTE: WEBNEWS.IT

Questa voce è stata pubblicata in news. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...