Internet explorer : come impostare la pagina iniziale preferita

internet explorer pagina iniziale personalizzata

 

Oggi parliamo di Del famoso browser Internet explorer, esattamente di ie 10, siamo giunti alla versione 10.

Ogni brawser installato nel propio pc o sistema operativo ha un sito preimpostato come pagina iniziale . Ma può succedere per una serie di preferenze personali di cambiare sito nella pagina inizia di ie10.

Ecco come fare :

  • vai in internet explorer, assicurati di chiudere tutte le finestre;
  • clicca su strumenti
  • poi clicca su opzioni internet
  • nella scheda generale inserisci url preferito del sito
  • ed infine su applica

ricarica il tuo internet explorer vedrai di nuovo nella pagina iniziale il tuo sito preferito.

 

Annunci

Internet Explorer 7: cancellare le password memorizzate

Per motivi di sicurezza, è sconsigliato memorizzare sul browser le password per l’accesso ai vari servizi on-line o ad alcuni siti web. Ma se, distrattamente vi dovesse capitare di memorizzarla, niente paura, esiste una procedura per cancellarla.

Purtroppo in  Internet Explorer 7 si possono solo cancellare tutte le password contemporaneamente.

Se volete riutilizzare la funzione “Completamento automatico” per determinati siti, in seguito dovrete riaprirli nuovamente, digitare la vostra password e cliccare su “Si” alla richiesta di salvataggio della password.

Ma ora vediamo come cancellare le password.

Innanzitutto avviate il browser, quindi cliccate su “Strumenti“.

Nell’elenco che si apre selezionate la voce “Elimina cronologia esplorazioni“.

Cliccando su “Elimina password” e poi su “Si” cancellate tutte la password archiviate.

Infine, cliccate su “Chiudi” e, se necessario, riavviate il browser per rendere effettiva la nuova configurazione.

fonte : manuali.net

Se Internet Explorer consuma troppe risorse di sistema?

Durante l’utilizzo del computer, Internet Explorer può arrivare a consumare fino al 60% delle risorse del sistema. Questo vale, in particolare, in Windows Vista.

Esiste un metodo per risparmiare tutte queste risorse, anche se richiede un compromessso: disattivare Explorer.

In conseguenza di questa azione, il sistema può diventare un po’ instabile e, soprattutto, il desktop di Windows scompare.

Ma l’aumento delle prestazioni, in particolare quelle che richiedono molta RAM come i videogiochi, è evidente.

Per prima cosa, dovete avviare il programma al quale desiderate “mettere il turbo”, quindi, durante la sua esecuzione, premete la combinazione di tasti Ctrl+Alt+Canc.

Cliccate quindi su “Avvia gestione attività” e, una volta aperto il pannello, cercate nell’elenco il file explorer.exe.

Cliccateci sopra col tasto destro del mouse e selezionate “Termina processo“, confermando l’operazione.

La memoria del computer viene liberata da Explorer e a voi non resta che tornare all’applicazione tenendo premuto il tasto Alt e premendo contemporaneamente Tab fino a raggiungere la rispettiva schermata.

Rilasciate entrambi i tasti e godetevi l’ebrezza della velocità guadagnata…

fonte : manuali.net

Internet Explorer 8, le prossime tappe

Che Microsoft non ce l’avrebbe fatta a completare Internet Explorer 8 prima del 2009 era ormai chiaro a tutti, ma a dissipare ogni eventuale dubbio o speranza è ora arrivata la conferma ufficiale.

Tra l’otto del futuro Internet Explorer e la cifra dell’anno in corso non ci sarà dunque alcuna assonanza: Dean Hachamovitch, coordinatore del team che sviluppa IE8, ha affermato che la prima release candidate (RC1) del nuovo browser vedrà la luce nel primo trimestre del 2009. Ciò significa che la versione finale sarà probabilmente rilasciata nel corso della primavera o, al massimo, intorno alla metà dell’anno.

Hachamovitch ha detto che la RC1 sarà probabilmente la sola e unica release candidate di IE8: le versioni beta, ha spiegato il manager, sono infatti passate attraverso un processo di testing particolarmente intensivo, che ha coinvolto – specie con l’ultima – un numero molto ampio di persone.
“Abbiamo analizzato oltre 20 milioni di sessioni di Internet Explorer 8 e condotto centinaia di ore di test in laboratorio”, ha affermato Hachamovitch. “Abbiamo inoltre seguito da vicino i forum e raccolto i feedback degli utenti, e ci siamo impegnati a rispondere a tutte le domande poste dai nostri partner e dalle altre organizzazioni”.

La versione attuale di IE8 è la Beta 2, rilasciata da Microsoft lo scorso agosto e localizzata in molte lingue, tra cui quella italiana.

In passato Microsoft ha più volte espresso l’intenzione di completare IE8 prima del debutto commerciale di Windows 7, così da poterlo integrare nel nuovo sistema operativo.

Sebbene IE continui a dominare il mercato dei browser, negli ultimi anni ha dovuto cedere parecchi punti percentuali a Firefox e, in misura molto inferiore, ad altri rivali come Safari e l’ancor in fasce Google Chrome. Stando all’ultimo rapporto sulla diffusione dei browser stilato da OneStat.com, a livello globale IE possiede una quota dell’81,36% contro il 14,67% di Firefox, il 2,42% di Safari, lo 0,55% di Opera, lo 0,54% di Chrome e lo 0,32% di Netscape.

Sempre ragionando in termini globali, OneStat riporta che dallo scorso febbraio Firefox è cresciuto dello 0,9% e Safari dello 0,24%. IE, al contrario, ha perso l’1,91% di share.

Come tradizione, queste percentuali possono variare anche sensibilmente da paese a paese: in USA, ad esempio, IE è al 75,54% e Firefox al 18,74%; in Olanda IE è all’85,67% e il suo più diretto antagonista all’11,46%; in Germania e Francia, infine, Firefox vanta un quota, rispettivamente, del 19,97% e del 23,45%.

Fonte: punto-informatico.it

Passare da Internet Explorer a Firefox senza perdere i propri dati

Passare a Firefox non significa perdere la lista dei Preferiti o i cookie di Internet Explorer.

Bastano infatti pochi clic per importare al volo tutti i dati essenziali memorizzati dal browser Microsoft.

Avviate l’installazione di Firefox, accettate la licenza e cliccate su “Avanti“.

Scegliete “Personalizza“, quindi su “Avanti“.

Togliete la spunta dai componenti “Analisi Dom” e “Personal Feedback Agent” e cliccate su “Avanti“.

Al termine dell’installazione lasciate la spunta su “Avvia Mozilla Firefox Adesso” e confermate con “Fine“.

Al primo avvio vi viene chiesto di importare i vostri dati personali (in uso con un altro browser): selezionate “Microsoft Internet Explorer” e cliccate “Avanti“.

Se volete conservare anche la pagina iniziale selezionate “Importa la pagina iniziale“; cliccate su “Avanti” e poi su “Fine“.

Alla richiesta “Vuoi impostare Firefox come browser predefinito“, cliccate “Si“.

A questo punto, buona navigazione!

fonte: manuali.net

Rendere trasparente Explorer

Grazie ad un’estensione di Explorer 7, è possibile rendere trasparente il proprio browser (e non solo quello).

Si chiama aeroFox e si tratta di un browser completamente trasparente per Windows.

Una volta installato è possibile vedere in trasparenza le altre pagine aperte di Internet Explorer 7.

Tra le varie possibilità, si può personalizzare al massimo la trasparenza, dispone di una toolbar per le ricerche in Google e Wikipedia.

Dispone anche di tutte le personalizzazioni dell’ultima versione di Explorer 7.

Il file di installazione pesa 624KB.

Il programma è gratuito e può essere scaricato dall’apposito link su Manuali.net (troverete anche una immagine di esempio).

fonte: manuali.net

Navigare sicuri con Internet Explorer 7 – Trucco del 23-9-2008

In ogni caso, navigare su Internet in modo sicuro non è impossibile: basta utilizzare alcuni accorgimenti come configurare al meglio Internet Explorer 7, installare una suite di protezione e utilizzare software per navigare in completo anonimato.

Prima di tutto, occorre mantenere aggiornato il browser utilizzando il servizio Windows Update o aggiungendo nuove estensioni.

Basta collegarsi alla pagina Windows Marketplace del sito Microsoft in cui sono presenti alcuni componenti aggiuntivi scaricabili gratuitamente.

Per farlo, è necessario aprire il menù “Strumenti” del browser, scegliere la voce “Gestione componenti aggiuntivi” e, successivamente, cliccare su “Trova altri componenti aggiuntivi“.

Ricordate, però, che se da un lato avete notevolmente reso più sicuro il vostro sistema, dall’altro più grande è il numero di componenti aggiuntivi che si attivano ogni volta all’avvio del browser, tanto più quest’ultimo sarà appesantito e lento nell’elaborazione delle informazioni.

Per alleggerirlo un po’, è opportuno disabilitare gli add-on inutili o poco utilizzati.

Per farlo, basta accedere al menù “Strumenti” mentre siete all’interno della pagina web che vi interessa, scegliere la voce “Gestione componenti aggiuntivi” e cliccare su “Attiva o Disattiva componenti aggiuntivi“.

Verrà visualizzata una nuova finestra con l’elenco degli add-on installati.

Selezionate quello che non vi interessa e cliccate sulla voce “Disattiva” confermando l’operazione son “Ok“.

Riavviando Internet Explorer verranno applicate le nuove impostazioni.

fonte: manuali.net