Come vedere se il proprio sito è visibile a Google, o se siamo stati bannati.

Al giorno d’oggi, possiamo dire che Google è il numero uno dei motori di ricerca su Internet. Molte persone lo useranno per una migliore navigazione sul web, infatti essere “bannati”, dal motore di ricerca più famoso nel mondo, è un incubo per gli imprenditori online o per i webmaster, perché Google fornisce oltre l’80% di tutto il traffico della ricerca.

Continua a leggere

Annunci

Aprire le porte del router ad Lphant

Anche se usa più reti contemporaneamente, Lphant richiede pochi accorgimenti per scaricare a piena banda e vi avvisa in caso di problemi. E’ necessario però aprirgli le porte del router.

Prima di cominciare a scaricare, dovete inoltrare le porte di rete al PC sul quale avete installato Lphant.

Armatevi di manuale e cercate l’IP per la configurazione del vostro router.

Per esempio, potreste collegarvi al vostro D-link via browser all’indirizzo http://192.168.1.1, loggatevi con username e password d’accesso e andate in “Advanced/Portforwarding“. Infine cliccate “Add“.

In “Rule Name” digitate “lphant“, scegliete la voce TCP e scrivete il numero 5665 nei campi “Port Start“, “Port End” e “Port Map“.

Confermate con “Apply” e ripetete la procedura per la porta 5666 su protocollo UDP.

Dalla sezione “Port Forwarding” del router selezionate l’IP del PC, la regola “lphant” in “Available Rules” e cliccate “Add>” per aggiungerla ad “Applied Rules“.

Controllate se avete eseguito tutta la procedura correttamente, andate nel menù “Opzioni/Main” di Lphant e cliccate sul pulsante “Test ports“.

Si aprirà il sito ufficiale nel browser Internet predefinito con l’indicazione “TCP/UDP port is correctly opened“.

Se il test fallisce provate a vambiare le porte scelte e ripetete la configurazione sul router.

fonte : manuali.net

Lphant: configurare le reti disponibili

Oggi vi mostriamo come installare Lphant e come configurare le reti disponibili (eDonkey e BitTorrent) per scaricare al massimo, senza rallentare la navigazione.

Avviate l’installazione di Lphant e accettate la licenza (“I accept the agreement”).

Alla schermata “Select Components” scegliete “Custom Installation” e togliete la spunta da “Install Advantage advertising support“, per evitare di installare un adware nel PC.

Concludete l’installazione mettendo la spunta su “Launch lphant” e cliccate su “Finish“.

Al primo avvio del software, il firewall di Windows XP o Vista vi chiederà di abilitare Lphant. Scegliete “Consenti” (o “Sblocca“).

Il wizard vi guiderà alla prima configurazione del client: in “Nick” digitate il vostro pseudonimo e procedete.

In “Connessione” scegliete la velocità della linea ADSL e, successivamente, le “Cartelle” di destinazione dei file in condivisione.

Alla sezione “Rete” del wizard dovete configurare le porte usatedalle reti P2P.

Mettete la spunta su entrambe le opzioni “Connessione automatica“, impostate una porta TCP ed una UDP.

Potete scegliere ed usare rispettivamente le porte 5665 e 5666, poiché diversi provider Internet potrebbero limitare il traffico su quelle predefinite.

Completate il wizard scegliendo “Termina“.

Dall’interfaccia del client aprite la finestra di configurazione cliccando su “Opzioni” nella barra degli strumenti.

In “Main” aumentate il numero di connessioni impostando “Fonti massime” a 500, “Connessioni massime” a 200 (sia per eDonkey, sia per BitTorrent) e “Max connections per file” a 50.

A questo punto, per iniziare a scaricare a piena banda, bisognerebbe aprire ad Lphant le porte del router, ma questo ve lo mostriamo nel trucco di lunedì!

fonte : manuali.net

Navigare su Internet senza fili…

Oggi vi mostriamo come installare una chiavetta Bluetooth sul notebook in modo da usare il vostro Skypephone per navigare liberi da cavi.

Inserite nel notebook il Cd fornito con l’adattatore Bluetooth e avviate l’installazione del software.

Vi verrà chiesto di collegare il dispositivo al computer: fatelo e completate la procedura d’installazione seguendo le istruzioni a monitor. Finita l’installazione, riavviate il sistema.

Dallo Skypephone, andate in “Menù/Impostazioni/Connettività“.

Selezionate “Bluetooth” e premete “Accedi” per abilitare la connettività senza fili sul telefonino.

Tornate alla schermata precedente e andate in “Connessione dial-up“.

Selezionate “Bluetooth” e premete “Ok” per confermare.

Tornate sul notebook e cliccate due volte col mouse sull’icona “Bluetooth” presente nella barra di Windows.

Dalla finestra “Impostazioni Bluetooth” premete su “Nuova connessione“.

Selezionate, quindi, “Modalità semplificata” e premete “Avanti” per avviare la ricerca del vostro telefonino Bluetooth.

Lo Skypephone verrà rilevato dal computer col nome WP-S1: selezionatelo e premete “Avanti“.

Inserite un codice di quattro cifre a vostra scelta e premete “Ok“.

Per stabilire la connessione ripetete la stessa operazione sul telefonino, digitando il solito numero.

Premete “Ok” per completare l’operazione.

Adesso premete nuovamente su “Avanti” per configurare la connessione remota per il telefonino.

In “Nome utente” e “Password” lasciate tutto in bianco, mentre in “Numero telefonico” digitate “*99#“.

Premete, quindi, su “Fine“: verrà creata una nuova connessione remota sul PC, che utilizzerà come modem il vostro Skypephone.

La nuova connessione sarà così visibile nella finestra “Impostazioni Bluetooth“.

Vi basterà cliccarci sopra per aprire la finestra delle connessioni remote.

Dopo aver premuto sul pulsante “Connetti“, si aprirà la finestra per effettuare il collegamento; premete “Componi” e, dopo alcuni secondi, sarete on-line.

fonte: manuali.net