Convertite i vostri video con HandBrake

Oggi vi mostriamo come utilizzare il software HandBrake per convertire la vostra videoteca in un formato compatibile con qualsiasi dispositivo portatile e console come iPod, PS3, Xbox e PSP.

Prima di tutto inserite il DVD Video che desiderate convertire nel lettore del PC e avviate HandBrake.

Cliccate su “Browse” in “Source” e selezionate la cartella VIDEO_TS del disco.

In “Title” scegliete il titolo del film da convertire.

Ricordatevi che è possibile convertire solo film non protetti da diritto d’autore.

Nella sezione “Presets” potete scegliere il dispositivo sul quale andrete poi a vedere il film importato dal DVD.

Per esempio, se desiderate visualizzare il vostro video su PSP, selezionate “Sony PSP“: automaticamente il software imposta i parametri di conversione scegliendo i codec audio/video e la risoluzione per il filmato finale.

Cliccate sul pulsante “Browse” nella sezione “Destination“, scegliete la cartella in cui salvare il filmato convertito e assegniategli un nome.

A questo punto non vi rimane che cliccare su “Start” per avviare la conversione. Al termine dell’operazione potrete caricare il video sul lettore portatile e avviarne la riproduzione.

fonte : manuali.net

Prevenire i furti di notebook

Sul nostro notebook, soprattutto se utilizzato per lavoro, solitamente conserviamo di tutto: dai documenti personali sino alla tesi di laurea. Per non parlare di tutti i dati sensibili. Onde prevenire i furti e rendere la vita infernale ai ladri, un gruppo di ricercatori dell’Università di Washington, assieme ad alcuni colleghi dei campus della California, hanno sviluppato un software chiamato “Adeona“, pensato apposta per rintracciare il proprio computer.

Questo programma che prende il nome dalla dea romana protettrice dei bambini che smarriscono la via di casa è il primo nel suo genere. La prima cosa interessante è che viene fornito gratuitamente e sotto una licenza GPL, per cui è completamente open source. Come dichiarano dalla home page del progetto i suoi creatori, i punti di forza di Adeona sono tre: rispetto della privacy, affidabilità e, appunto, la sua natura open source.

Come funziona. Una volta scaricato ed installato, il funzionamento di Adeona è semplice: il programma, eseguito in background, registra l’indirizzo IP attraverso cui la macchina è collegata alla rete. L’indirizzo poi viene poi crittografato e inviato a un sistema distribuito, pronto ad essere recuperato in caso di necessità: a differenza dei suoi predecessori, forniti a pagamento da aziende specializzate, Adeona non prevede l’invio dei propri dati ad un server centrale privato. Grazie all’indirizzo IP, è possibile rintracciare geograficamente il luogo da cui il nostro pc ha avuto accesso alla rete, ed andare a recuperarlo.

L’articolo completo con il link del programma da scaricare, qui.

fonte: manuali.net

Come acquisire i diritti amministrativi di un PC…

SuDown, giunto alla versione 2.2, è un programma completamente gratuito grazie al quale si possono acquisire diritti amministrativi senza dover abbandonare l’account limitato in uso.

Ciò significa che l’utente resta sempre il proprietario dei file installati, delle chiavi di registro e tutto ciò che lo riguarda.

Il nome “Sudo” deriva dall’omonimo comando Linux (acronimo di “super user do“), utilizzato appunto sul sistema operativo Linux per poter avviare applicazioni così come se si fosse “loggati” con l’account “root. SuDown

Questo programma è valido solo per WindowsXP, “pesa” 310 KB e lo potete scaricare da qui. Sempre a proposito di sicurezza, vi segnalo invece l’ultimo caso di phishing che prende di mira i correntisti di Poste Italiane (e non solo). Un clic qui.

fonte: manuali.net

Trasloco di dati con Drive Copy

Il vostro vecchio disco rigido vi va stretto? Niente problema, migrate tutti il sistema operativo su uno più capiente con Drive Copy

Grazie a Drive Copy potrete effettuare il backupdei vostri dati in un tempo che non ha rivali.

Prima di cominciare dovrete, ovviamente, scaricare il programma. Cliccate qui per il download.

Seguite le istruzioni di installazione e di registrazione.

A questo punto siete pronti per avviare il programma di backup.

Una volta aperto il programma, vericate, sul lato destro dell’interfaccia principale, che il software veda correttamente i due dischi, quello di origine ed il nuovo disco vuoto, e cliccate “One Button Copy Wizard“.

Cliccando sul pulsante “Next” verranno mostrate a video, per 10 secondi, le opzioni di copia, quindi automaticamente partirà la procedura di backup.

Per prendervi più tempo per la verifica cliccate immediatamente sul pulsante “Pause” in basso nella finestra delle opzioni.

Verificate che tutto sia correttamente impostato, quindi cliccate “Next“.

Il processo di trasferimento dei dati da un disco all’altro ha così inizio. Dopo circa un minuto di attesa avrete un’indicazione corretta del tempo necessario alla conclusione di tutta l’operazione.

Per un disco da 80 GB il tempo necessario è di circa 15 minuti, molto meno di quanto avreste impiegato con una copia manuale di tutti i file.

fonte: manuali.net

Individuare componenti software ingombranti

Per identificare eventuali componenti software che possono essere causa sia di rallentamenti sia di crash del sistema, Advanced WindowsCare 2 Personal è lo strumento ideale. (Scaricabile da qui.)

Vediamo come utilizzarlo al meglio.

Al primo utilizzo del programma, una popup vi informa che prima di procedere alle operazioni di manutenzione è consigliabile effettuare il salvataggio dei dati, sottoforma di Punto di Ripristino di di sistema di Windows: confermate con un clic sul pulsante “Si“.

Al termine del backup, una nuova schermata riassumerà in maniera estremamente chiara e semplice tutte le operazioni di manutenzione che sarà possibile eseguire.

Per avviare la scansione relativa a ciascuna delle operazioni cliccate sul tasto “Rileva“.

Qualsiasi sia l’operazione di manutenzione scelta, al termine verrà visualizzato un report dettagliato della situazione.

Per risolvere tutti i problemi riscontrati, cliccate sul pulsante “Ripara“: un report finale visualizzerà gli eventuali problemi risolti.

Qui è disponibile anche un video che ne illustra il funzionamento.

fonte: manuali.net

Blocchiamo il PC… con una pendrive!

Oggi parleremo di USB PC Lock Pro

Questo programma freeware ci permette di usare qualsiasi chiavetta USB come strumento di accesso al PC.  Una volta installato (occorre veramente pochissimo), il software si posiziona con un’icona in basso a destra ed ci da’ la possibilità impedire l’accesso non autorizzato al Pc.
In particolare, ogni qualvolta l’utente disinserisce la periferica USB, il pc si blocca.

Tra le principali funzioni abbiamo:
– blocco automatico del sistema operativo;
– blocco dell’accesso a MSN Messenger;
– la disabilitazione audio;
– Start/Stop al log eventi;
– Start/Stop esecuzioni batch.

Il programma “pesa” solo 450KB e lo potete scaricare da qui (dove vi è anche l’immagine di esempio). E’ valido per tutti i sistemi operativi Microsoft, compreso Windows Vista.

fonte: manuali.net